giovedì 31 marzo 2011

Il fenomeno: Jacob Barnett

Il calcolo integrale? Ce lo spiega un ragazzino di 12 anni esperto, tra l'altro, di Relatività - pare che la stia "ampliando" - a detta del professor Scott Tremaine dell'Institute for Advanced Studies di Princeton.
Il resto della storia lo trovate qui.

Sul canale Youtube della "mom" del ragazzo troverete tutte le altre lezioni.


Segnalato da Cla

Top chemists

Una segnalazione veloce:  i cento migliori chimici degli ultimi dieci anni sono stati selezionati da Thomson Reuters in base all’impatto scientifico delle ricerche pubblicate. Qua, troverete una lista di articoli dei suddetti, liberamente scaricabili fino al 30 aprile 2011.

Segnalazioni

Leggete e orripilatevi: Atenei, così la Gelmini smarrisce i 6 miliardi stanziati dall'Europa

domenica 27 marzo 2011

100 anni di superconduttività

Il prossimo 8 Aprile ricorreranno i cento anni dalla scoperta della superconduttività ad opera di Heike Kamerlingh Onnes & co. Per festeggiare il centenario, Reports on Progress in Physics propone al pubblico una collezione di articoli legati a questo tema.

NB. saranno liberamente scaricabili per tutto il 2011.

sabato 26 marzo 2011

Carnevale della Chimica #3

Nel caso vi fosse sfuggito, ecco a voi il terzo Carnevale della Chimica, opera magistrale del grande Paolo Gifh. Il prossimo sarà ospitato da Emanuela Zerbinatti, sul blog Arte e Salute.

venerdì 18 marzo 2011

Visioni utopiche: il sogno di un "nucleare serio"

E così anche Margherita Hack si è schierata dalla parte dei nuclearisti convinti, recitando queste poche e semplici parole: "Il nucleare sicuramente ha grossi pericoli che vanno affrontati con una grande serietà, che spesso in Italia manca....Io credo che il nucleare sia necessario, perché c'è un problema sempre crescente di energia. Però in Italia c'è un problema di conformazione e bisognerebbe scegliere zone non sismiche come la Sardegna..." e ancora: "Io credo che il nucleare ci voglia, credo che sia una necessità" (fonte ilgiornale.it/...NB. Agognerei che qualcuno mi dicesse che non è vero...che è tutto un fraintendimento ma forse...forse, bisognerebbe ascoltare l'intervista integrale. A volte, tutto ciò che non si riporta per iscritto ha in sè un'importanza non trascurabile).


Vi fa ridere? Da noi accadrebbe sul serio...

mercoledì 16 marzo 2011

L'acqua come diritto


Il diritto all’acqua è una naturale estensione del diritto alla vita. La Risoluzione ONU del 29 luglio 2010 dichiara infatti che l’acqua è un diritto umano universale e fondamentale: “Safe and cleaning drinking water and sanitation is a human right essential to the full enjoyment of life and of all other human rights”.

Tuttavia la Risoluzione non costituisce un obbligo, in quanto si basa sulla raccomandazione "non vincolante" che qualsiasi Stato della Terra dovrebbe adoperarsi affinché sia garantita a tutti un’acqua potabile, accessibile e a “prezzi onesti”. Il "non vincolante" porta alle conseguenze che conosciamo; basti pensare che la mancanza di acqua potabile nei Paesi più poveri porta alla morte di circa trentamila persone al giorno e al decesso di un bambino ogni 20 secondi per malattie contratte attraverso l’uso di acque infette.

Il 22 Marzo ricorrerà la giornata mondiale dell’acqua, istituita dalle Nazioni Unite nel 1992 con la speranza di sensibilizzare giusto un po’ tutti coloro che spesso dimenticano il valore dell’oro blu. Le iniziative sono tante e riguardano buona parte delle nazioni del Globo; qui, sul sito ufficiale, troverete un elenco completo.
Per quel che riguarda l'Italia sono in previsione:


Il concorso fotografico “Acqua” dell’associazione 42 mm
I "Segreti della scatola magica – fotografie per l’acqua"
Il “valore dell’acqua”, seminario che si terrà presso la facoltà di Agraria dell’Università di Catania
- "Acqua per le Città: rispondere alla sfida urbana" che si terrà ad Aosta 
"SASSINORO PAESE DELL'ACQUA"
-  Virtual Photo Exhibition "Water and my city" che si terrà a Ragusa
- Drawing contest della scuola King Abdulaziz, Roma
Saving Action / sostieni l'acqua, salva la Terra, a Pesaro
Black&Water – Burkina Faso: il paese dove l’acqua si misura in chilometri, Pisa
RIVERS IN SPRING 11th edition (FIUMI DI PRIMAVERA 11a edizione), che avrà luogo a Mantova.

E mi sembra che sia tutto...ah, dimenticavo! Il decennio (2005/2015) dedicato all'acqua è tuttora in corso. Vi ricordo infine che il 23 marzo Paolo Gifh ospiterà la terza edizione del Carnevale della Chimica che ha come tema "l’acqua: una soluzione chimica" e dato che manca poco alla scadenza, affrettatevi ad inviare i vostri contributi.


sabato 12 marzo 2011

Water Encyclopedia


Girovagando qua e là, alla scoperta di nuovi siti, risorse e principalmente “idee” finisco per scovare questa pagina; trattasi di una Enciclopedia dell’Acqua, ovvero una raccolta di articoli divulgativi, raggruppati per ordine alfabetico – come si usa nelle più classiche enciclopedie ma con l’aggiunta di un motore di ricerca interno e di uno spazio da destinare ai commenti – interamente dedicati all’universo H2O.
I temi affrontati, per quello che ho potuto vedere, sono numerosi, ricchi di riferimenti storici e scientifici e corredati di bibliografie abbastanza accurate, risorse internet e siti di riferimento per approfondire i diversi concetti legati alla Chimica, alla Biologia e alla Meteorologia.
Tutto molto bello aldilà del piccolo dettaglio della lingua, ovviamente inglese. 

Water Encyclopedia: Science and Issues

sabato 5 marzo 2011

La fine del mondo e ...curiose coincidenze

Notizia dell'ultimo minuto! Libero ci informa che il 21 Marzo del 2014 un asteroide potrebbe colpire la Terra. 
Il nome dell'asteroide è 2003 Qq47 ed è largo oltre un chilometro per 2.600 tonnellate. L'allarme pare sia stato lanciato da un gruppo di astronomi del Lincoln Near Asteroid Research Program di Socorro.
Ovviamente, la notizia puzza di bufala ma...c'è una coincidenza curiosa: il 21 marzo del 2014 compirò 33 anni! Notevole no?

Beh, non vedo l'ora di informare i due tizi che mi hanno sempre accusato di portare iella...quantomeno stavolta potrebbero avere le loro buone ragioni;)

PS. Gli Inglesi scommettono anche su questo. Un euro giocato pro fine del mondo ne frutterà ben 909.000 da "riscuotere in Paradiso"...questo per suggerirvi una qualche idea sulle probabilità che ci sono che ci colpisca effettivamente in pieno.
PPS. Non vorrei risultare troppo antipatica ma la notizia riportata da Libero è un pò vecchiotta.

Fonte: affaritaliani.libero.it/coffeebreak/asteroide_terra_2014_apocalisse050311
Per scommetere, potete andare su Williamhill.com