domenica 30 gennaio 2011

Il segreto della superconduttività? Un bel bicchiere di vino rosso


Pare che i superconduttori con l’alcol funzionino meglio (e apparentemente..."anche alcuni sperimentatori danno il meglio di sé"). Questo è quello che affermano un gruppo di ricercatori giapponesi del National Institute for Material Science di Tsukuba, capeggiati da Yoshihiko Takano. Ebbene, i nostri scienziati hanno provato un po’ di tutto, hanno messo il campione ammollo in acqua calda per diverse ore, poi nell’etanolo, poi in una miscela di acqua e etanolo per poi procedere con diverse tipologie di “cicchetti”: sake, whisky, diverse qualità di vino, shochu, birra e tutti i liquori che sono riusciti a recuperare (uhm...il frigo-bar del laboratorio doveva essere molto ben fornito...).

Ma il vino rosso batte tutti: “We found that hot commercial alcohol drinks are much effective to induce superconductivity in FeTe0.8S0.2 compared to water, ethanol and water-ethanol mixture. Both the highest zero resistivity temperature of 7.8 K and superconducting volume fraction of 62.4 % are observed for the FeTe0.8S0.2 sample heated in red wine. Any elements in alcohol drinks, other than water and pure alcohol, would play an important role to induce superconductivity.” (arxiv.org/abs/1008.0666)

Semplicemente geniale!! Forse una scoperta da Ig-Nobel! :)

Fonte: Superconductivity in FeTe1-xSx induced by alcohol

Via: Mad Science


3 commenti:

  1. Ora capisco perchè si dice che un buon bicchiere di vino rosso non fa mai male, non perchè fa buon sangue o perchè aiuta a digerire, ma perchè, essendo un superconduttore, riesce, oltre all'elettricità, anche a "trasmettere" l'allegria e, da quel che leggo e vedo in vignetta, in quel laboratorio deve essercene proprio tanta.
    Ciao Lucy. Bell'articolo, "sobrio" al punto giusto.
    Un salutone
    Marco

    RispondiElimina
  2. Consiglierei un Nero d'Avola del '98, è un'ottima annata, pare faccia miracoli!
    Sei davvero simpaticissima! :)
    Affettuosi saluti!

    RispondiElimina
  3. Grazie ragazzi! Un bacione a entrambi:)

    RispondiElimina