domenica 29 agosto 2010

La sacra famiglia: quando il luogo comune diventa regola

Iniziamo da questo articolo di Massimo Gramellini, segnalatomi da Cla, e risalente al 12 agosto di quest'anno:

La sacra famiglia

Ieri al giornale ho ricevuto questa telefonata. Non l’ho registrata, ma vi prego di credermi: è vera.

«Buongiorno, dottore, vorrei che lei esprimesse l’indignazione di noi cittadini comuni per i politici senza senso dello Stato. Piazzano le amanti in televisione. Svendono al cognato l’appartamento del partito. Sistemano i figli nelle società a cui poi danno in appalto i soldi pubblici. Cosa si aspetta a cambiare la Costituzione? “L'Italia è una Repubblica fondata sul lavoro”. Ma non scherziamo! L’Italia è una Repubblica di famiglie fondata sulle raccomandazioni. Tengono tutti famiglia, questi politici. E in ogni famiglia c’è una moglie o una compagna che a sua volta è madre, figlia, sorella di qualcuno da piazzare. Come un trapano, ogni mattina lo ricorda al marito: hai chiamato?, hai sentito?, hai saputo? Perché le donne, se possibile, sono peggio degli uomini: per loro esiste solo la famiglia. Il resto - lo Stato, le comunità, le regole - sono impacci da estirpare nella lotta per la vita. E il politico trapanato che fa? Abbozza, finché lei spara la bordata micidiale: “Allora vuol dire che non conti proprio niente…”. L’onorevole maschio si sente ferito nell’orgoglio e fa la telefonata che doveva fare. Ma che non avrebbe mai dovuto fare, mi spiego? Eh, bisognerebbe che entrassimo in politica noi, dottore caro. Aria fresca, aria nuova… A proposito, secondo lei ci sono spazi al giornale per un collaboratore giovane? Ho un nipote che vorrebbe fare il giornalista… abbiamo un nipote… è mia moglie che mi dà il tormento, capisce…».

Fonte: La Stampa

Che gli italiani siano degli emeriti egoisti, interamente presi dai loro bisogni e da quelli della loro famiglia, è una affermazione ormai diffusa e ben accetta; siamo seri!, di questa grandissima capacità di sistemare i congiunti vendendo la pelle degli "altri", i così detti "estranei", ce ne facciamo troppo spesso un vanto. E se l'affermazione è abbastanza veritiera  e supportata da dati di fatto che la promuovono da semplice luogo comune a regola che va accettata così com'è, non sarà mica tanto scabroso l'augurio che la stirpe italica vada in estinzione per un progressivo ed inarrestabile aumento di sterilità dal lato maschile e femminile; cioè, se ci pensate bene, il genere umano avrebbe molto da perderci? Ma al di là del cinismo sconfinante nel nichilismo, e beninteso, nell'antipatia, c'è una parte del discorso (tenuto miracolosamente bene a mente anche senza registratore) che mi ricorda la filosofia di un noto "pensatore", oggetto di numerose critiche, mosse con tutte le ragioni di questo mondo in quanto dirette contro un semplice maschilista, troppo spesso preda di periodiche crisi di autoesaltazione ed ebbro, di quei luoghi comuni spacciati per verità assolute, con tanto di marchio di genuinità (la cosa più fastidiosa è proprio l'insopportabile pretesa di arguzia ed "originalità"). L'affermazione è questa: "...Perché le donne, se possibile, sono peggio degli uomini: per loro esiste solo la famiglia. Il resto - lo Stato, le comunità, le regole - sono impacci da estirpare nella lotta per la vita."; un'idea probabilmente appresa dagli scritti di Massimo Fini, che nel suo Dizionario Erotico, più precisamente nella sezione dedicata alla natura dei sessi, tracciava l'immagine di una donna refrattaria al senso del diritto e della giustizia - "per lei non esiste regola che possa avere valore superiore ai propri istinti vitali" - una egoista genetica, se così si può dire.

Passiamo ad un'altra notizia, scovata nella sezione dedicata alle scienze del quotidiano la Repubblica: " Il povero è più generoso perché non ha paura degli altri ". Già il titolo, la dovrebbe dire lunga. Si tratta di uno studio proposto dall'università di Berkeley il cui risultato, riassunto in poche righe, afferma che i poveri si fidano molto di più del prossimo e fanno più beneficienza mentre i ricchi sono più sospettosi, vedono minacce ovunque e sono per questo più portati a proteggere il loro patrimonio. Ad eccezione dei ricchi americani. La mancanza di generosità riguarda gli europei, e, soprattutto, manco farlo apposta gli italiani. Come spiega il Prof. Paolo Legrenzi, in Italia (e qui il discorso si allarga a ricchi e non), tutto ciò che non si conosce rappresenta una minaccia e l'obiettivo principale del prossimo è quello di truffarci. Niente di male perciò nell'agire per tempo facendogli le scarpe per primi, n'est-ce pas?

Perciò, tirando le somme, noi italiani siamo egoisti, poco propensi al bene della comunità, allergici alle regole e per di più tirchi (ci sarebbero molti altri simpatici aggettivi da raccogliere qua e là, in ricerche, studi ed opinioni varie sui quali è meglio sorvolare). Mero luogo comune o è la scienza che lo dice?

PS. Consiglio anche la lettura de Il genitore ridens, sempre di Massimo Gramellini.

venerdì 27 agosto 2010

Grazie!

Ringrazio il Prof. Davide Sangiorgi del Dipartimento di Scienze dell'Informazione dell'Università di Bologna per il link diretto su questo blog. Millemila grazie!:)

PS. Ammetto che mi sto dando un pò di arie...ma sono felicissima.

mercoledì 25 agosto 2010

Bobby Henderson e il pastafarianesimo

 L'antidoto demenziale al fervore dei fanatici...


Il pastafarianesimo (flying spaghetti monsterism - FSM) è una religione parodistica nata come protesta contro la decisione (era il tempo di George W. Bush) di introdurre l'insegnamento del creazionismo nelle scuole del Kansas. Essa si è diffusa soprattutto sul web e il "profeta", che ha introdotto il verbo del "Signore Pastoso", è Bobby Henderson, un fisico originario dell'Oregon.
Ma partiamo dall'inizio; l'anno è il 2005. A quel tempo, una lettera dal contenuto molto particolare giunse alla Commissione Scolastica Statale del Kansas. Riporto una parte di quanto c'era scritto (fonte uaar):
"Ricordiamoci che ci sono teorie multiple sul disegno intelligente"..."Sia io che molti altri nel mondo crediamo fermamente che l'universo sia stato creato da un Mostro di Spaghetti Volante"....
"Egli ha creato tutto ciò che vediamo e percepiamo intorno a noi. Siamo fermamente convinti che la mole soverchiante di prove scientifiche tesa a dimostrare i processi evolutivi non sia altro che una mera coincidenza posta in essere da Lui stesso".
E non solo. L'autore della lettera, Bobby Henderson pretende formalmente che questa nuova teoria alternativa venga insegnata nelle scuole del Kansas insieme alle altre due: creazionismo ed evoluzionismo.

Passiamo ai "dogmi" della fede pastafariana (tratti da wikipedia):
  • L'Universo è stato creato da un invisibile e non rilevabile Mostro Spaghetti Volante, quando questi era in preda ad una marcata intossicazione alcolica (si suppone che sia questo il motivo di un Creato imperfetto).
  •  Tutte le prove a sostegno della tesi evoluzionistica sono state intenzionalmente impiantate da questo essere per mettere alla prova la fede dei Pastafariani.
  • Quando sono effettuati test scientifici di datazione radiometrica (ad esempio il metodo del carbonio-14) il Mostro Spaghetti Volante interviene modificando sistematicamente i risultati mediante la Sua Spaghettosa Appendice.
  • Il riscaldamento globale, i terremoti e gli uragani e gli altri disastri naturali sono conseguenza diretta della diminuzione del numero dei pirati fin dal XIX secolo.
L'ultimo dogma è un chiaro attacco verso tutti coloro che manipolano e truccano dati, per ottenere le "tangibili" ed inconfutabili prove della bontà delle teorie più sballate; un modo di fare che porta a risultati non molto dissimili da questo:

 Come qualsiasi religione che si rispetti, anche la FSM ha le proprie norme di buoncostume. Gli otto condimenti (avrebbero dovuto essere dieci ma, durante la discesa dal monte, due tavole si sono perdute) iniziano tutti per "Io Preferirei Davvero Che Tu Evitassi":
  • Io Preferirei Davvero Che Tu Evitassi Di Agire Come Uno Sciocco Bacchettone Santerellino Quando Descrivi La Mia Spaghettosa Bontà. Se Alcune Persone Non Credono In Me, Ok, Va Bene. Dico Davvero, Non Sono Così Vanitoso. Inoltre, Non Sto Parlando Di Loro, Quindi Non Cambiare Discorso.
  • Io Preferirei Davvero Che Tu Evitassi Di Usare La Mia Esistenza Come Motivo Per Opprimere, Sottomettere, Punire, Sventrare, e/o, Capiamoci, Essere Meschino Con Gli Altri. Io Non Richiedo Sacrifici, e La Purezza è Adatta All'Acqua Potabile, Non Alle Persone.
  • Io Preferirei Davvero Che Tu Evitassi Di Giudicare Le Persone Per Come Appaiono, o Per Come Si Vestono, o Per Come Camminano, o, Comunque, di Giocare Sporco, Va Bene? Ah, e Ficcati Questo Nella Tua Testa Dura: Donna = Persona. Uomo = Persona. Un Tipo Noioso = Un Tipo Noioso. Nessuno è Meglio Di Un Altro, a Meno Che Non Stiamo Parlando Di Moda e, Mi Spiace, Ma Ho Dato Questo Dono Alle Donne e a Qualche Uomo Che Capisce La Differenza Fra Magenta e Fucsia. (solo di recente, mi sono accorta di riuscire a comprendere la differenza tra magenta e fucsia; lo stesso discorso si può fare per il lilla e il glicine, quanti ne apprezzano la differenza?)
  • ....Continua su Pastafarianesimo
Nel 2008, fu dato alle stampe Il Libro Sacro del Prodigioso Spaghetto Volante, la bibbia dei pastafariani, nerd e pirati.

Prima di concludere, qualche altra curiosità: nel settembre del 2009 viene presentato al Toronto International Film Festival "Creation" di Jon Amiel dedicato alla vita di Charles Darwin; nel gennaio del 2010 esce nelle sale cinematografiche americane; nell'agosto del 2010, in Italia, non lo si sente nominare...perché??

Per approfondire
Church of the Flying Spaghetti Monsters
Flying Spaghetti Monster's Italian Church

Immagine tratta da darwininitalia.blogspot.com


sabato 21 agosto 2010

Giant beach bubbles



Via 3 Quarks Daily

Brenda: una parente di Giacobbo?

Ieri sera leggo di questa signora inglese, anni 50, soprannominata "donna calamita" a causa della sua quanto mai imbarazzante attitudine di attrarre i metalli; c'è da chiedersi, sarà la quinta arrivata dei Fantastici Quattro, un X-man o una simpatica burlona? Così, a naso, propenderei per la terza che ho detto.
Intanto, i giornalisti o i medici, non è ben chiaro chi per primo, hanno già fornito una spiegazione dell'arcano: la signora Allison, attrae gli oggetti metallici a causa di una eccessiva circolazione di corrente elettromagnetica nel corpo ("si consiglia una vita meno stressata e tanta frutta e verdura"). Questo suo "potere" va ben aldilà del semplice effetto calamita; si traduce infatti nello spegnere e accendere le luci senza ricorrere all'interruttore, far saltare la TV (non si sa se la propria o quella dei vicini...interessantissima capacità che vorrei possedere anch'io) e gli allarmi.
Da Leggo.it, le parole della protagonista:
"Mi accorsi di questa qualità fin da quando ero bambina  e tenevo un diario sulla sua evoluzione. Così ho scoperto che l'attrazione elettromagnetica era più forte dopo il ciclo mestruale".
L'intervista si conclude con la speranza di Brenda di poter essere visitata da alcuni specialisti del magnetismo (e di chi si tratta? ..."stregoni" o "laureati in fisica"?) per comprendere meglio la sua natura e l'origine delle sue doti.
Su alcuni forum (ad esempio qui), vengono suggerite delle spiegazioni più o meno plausibili:
a. la signora attrae i metalli solo sulle foto;
b. la signora attrae i metalli perché grassa.
Siete invitati a fornirne delle altre. 

Sul tg1 (un telegiornale indubbiamente serio) il servizio.

 

venerdì 20 agosto 2010

Ringraziamenti

Ringrazio il Prof. John Eric Goff del Lynchburg College, per essere stato così gentile da ricordare questo piccolo blog sulla sua homepage (il post in questione è Analisi della traiettoria di un pallone da calcio). E' stata una piacevolissima sorpresa, motivo dell'elevato numero di ingressi provenienti dagli USA di questi ultimi giorni. Un grazie di cuore.

lunedì 16 agosto 2010

L'arte 3D di Edgar Mueller

I disegni di Edgar Mueller, realizzati in pochi giorni con l'uso di vernici o con semplici gessetti colorati, sono uno straordinario esempio di 3D Street Art. Guardare per credere!

domenica 15 agosto 2010

giovedì 12 agosto 2010

Carburanti del futuro: l'idrogeno

"Il "principio di tutte le cose" secondo Talete resta infatti una fonte continua di misteri per fisici e chimici, nonostante la sua abbondanza sul pianeta azzurro, la stabilità dei suoi legami fra gli atomi e la sua limpidezza."

Forse, in un futuro non troppo lontano, si potrà finalmente dire addio ai combustibili fossili. La ricerca di nuove fonti di energia va avanti; questo è quello che affermano un gruppo di ricercatori italiani, ideatori di un “catalizzatore” per la scissione delle molecole d’acqua nei loro costituenti fondamentali: ossigeno e idrogeno.

Continua su repubblica.it

Il lavoro è stato pubblicato su Nature Chemistry: Efficient water oxidation at carbon nanotube–polyoxometalate electrocatalytic interfaces

Segnalato da Cla

lunedì 9 agosto 2010

Altre segnalazioni...

Al Dipartimento di Fisica e Astronomia di Firenze troverete una pagina dedicata al "Congressino", tenuto tra il febbraio e l'aprile di quest'anno.
C'è una buona quantità di materiale tra slides power point e documenti pdf; alcuni in italiano, altri in inglese.
I temi trattati sono molto interessanti e, a mio giudizio, converrebbe dar loro un'occhiata.

sabato 7 agosto 2010

Hiroshima: The Lost Photographs.

701 scatti eseguiti da un fotografo sconosciuto raccontano la tragedia di Hiroshima. Furono scoperti per puro caso, in un mucchio di rifiuti a Watertown, nel Massachussetts.

Su Design Observer l'articolo di Adam H. Levy e qui, una parte delle fotografie ritrovate.

Fonte: Paperblog

giovedì 5 agosto 2010

Link per l'estate

  1. ScienceWorld : della Wolfram "Corporation", suddiviso in diverse aree dedicate alla Fisica, Chimica, Matematica, Astronomia, più una raccolta di biografie di scienziati.
  2. Free Online Course Materials del MIT; dove potrete trovare una buona quantità di materiale didattico sotto forma di video e appunti, per ogni indirizzo del sapere scientifico (Matematica, Fisica, Biologia, ecc.)
  3. Interamente dedicato alla Fisica è The Net Advance of Physics , sempre del Massachussetts Institute of Technology: una raccolta di articoli e tutorials in formato enciclopedico.
  4. Physics Problems
  5. About.com : altra grossa enciclopedia online dove si può trovare di tutto (date un'occhiata alla sezione dedicata alla Fisica).
  6. Il blog di Peteris Krumins, uno studente di Fisica lettone, che vanta la bellezza di 1800 lettori; inutile aggiungere che una visita è caldamente consigliata.
  7. E per finire vi ricordo che una semplice ricerca su Youtube (o anche su Google video) può portare una buona dose di scienza e conoscenza. Troverete online, un discreto numero di lezioni tenute nelle aule delle migliori università del mondo.

martedì 3 agosto 2010

Classifiche, mappe, elenchi di scienza


Gironzolando qua e là, scopro quest'ultima novità di wikio: il "recruitment" per diventare esperto classificatore di blog di scienza (qui troverete il link per candidarvi...casomai foste interessati). Non vorrei dire una fesseria ma è possibile, che a fronte di tante critiche, ci sia l'idea di lasciare direttamente ai blogger la facoltà di scegliere chi deve far parte della classifica e chi no.
C'è però chi sta già svolgendo l'arduo e titanico compito per conto suo, sul proprio blog, con una pagina interamente dedicata al censimento del blogging scientifico italiano. Se non erro, sono già stati contati circa centoventi blog ...uhm, strano! A occhio avrei detto un pò di più. Comunque, se date uno sguardo alla mappa delle scienze qua sopra, presa in prestito da PhysicsWorld, potreste farvi un'idea sul numero degli indirizzi, sottoindirizzi e temi a carattere scientifico; rintracciare tutto ciò che parla di scienza potrebbe essere tutt'altro che banale (senza nemmeno tener conto dell'"ovvia" distinzione tra Scienza, pseudoscienza, fantascienza e Santascienza).
Ho notato che grafi, elenchi e classifiche vanno di moda; di conseguenza, non mi stupirebbe se nascessero blog con il solo intento di far ordine nel panorama già abbastanza caotico della blogosfera scientifica italiana.
Una sola cosa mi incuriosisce, al di là di critiche e polemiche: "perché secondo voi, questo argomento ha così tanta importanza?".
 

Mapping the Blogosphere

Immagine tratta da "Web 2.0 for Biologists", CSH Protocols.