sabato 6 marzo 2010

Dal New Scientist l'elenco delle "candidates for Queen Theory"

Vagamente tratto da Knowing the mind of God.

La teoria del tutto è l'ultimo sogno della scienza moderna, e del resto, lo dice pure il nome, "tutto è tutto", senza nient'altro da aggiungere. In un certo senso, potrebbe trattarsi di un incubo...pensateci un pò: se tutti i misteri del nostro cosmo venissero risolti una volta per tutte che rimarrebbe da dire? su che speculeremmo? io stessa, a chi potrei prendere in giro? E per questo motivo che mi auguro che non succeda mai una cosa del genere, che un gruppo di scienziati un bel giorno non si alzi dicendo: "fermi tutti, abbiamo capito tutto e abbiamo la risposta a tutto!". Comunque, eccovi le teorie più chic del momento, inutile dire che ne rimarrà soltanto una, o forse nessuna...chi può dirlo con certezza?

Teoria delle stringhe
E' indubbiamente la teoria del tutto più massiccia e forse la più studiata.
In questa teoria le particelle sono costituite da stringhe sottili, troppo piccole per essere "viste" dagli strumenti.
La matematica che sta alla base della teoria è pazzesca (molto elegante a detta di coloro che "la comprendono" e che "la scoprono" in tutta la sua bellezza) e prevede uno spazio a più dimensioni. Probabilmente è la migliore candidata al titolo ToE (Theory of Everything) anche se c'è da dire che è una teoria che si presenta con diverse varianti, "variazioni su tema", per cui sarebbe più corretto parlare di "Teorie delle Stringhe" più che di Teoria. Ultimamente, per risolvere questo piccolo inconveniente, alcuni fisici hanno proposto la M-theory, una super-teoria che dovrebbe inquadrare ed unificare diverse varianti della teoria delle stringhe. Presenta qualche problema? Si e no...nel senso che una teoria che prevede 10^500 universi (uno più uno meno) può mai essere soggetta a verifiche sperimentali?

Gravità quantistica a loop
LQG dal termine inglese Loop Quantum Gravity, conosciuta anche come "geometria quantistica" e "relatività generale canonica quantistica". La "teoria dello spazio quantizzato" (sul New Scientist parlano di spazio ma sarebbe più corretto parlare di spazio-tempo), diviso in piccolissime regioni di 10^-35 metri. Scopo della teoria? Unificare, superando ogni apparente incompatibilità, la meccanica quantistica e la relatività generale (vedi wikipedia).

CDT
La Causal dynamical triangulation per molti aspetti somiglia alla Gravità quantistica a loop arrivando però a conclusioni un pò diverse. Per approfondire vi suggerisco qualche articolo in formato pdf: potete dare un'occhiata a questo, questo, ma soprattutto date uno sguardo al Background Geometry in 4D Causal dynamical triangulation.

Quantum Einstein Gravity
L'idea è stata proposta da Martin Reuter dell'Università di Mainz e presenta molte similitudini con le due teorie precedenti anche se, c'è l'aggiunta di una distanza ben precisa al di sotto della quale la forza gravitazionale cessa di crescere. Una forzatura fatta ad hoc per condurre ad una teoria della gravità quantistica.

Quantum Graphity
Teoria partorita dalla mente di Fotini Markopoulou e legata alla matematica dei Random Graph. Su Event Symmetry troverete qualche informazione in più. Qui, l'abstract dell'articolo.

Internal Relativity
Sviluppata da Olaf Dreyer del MIT. Il suo modello immagina un sistema di spin esistenti indipendentemente dalla materia e disposti in modo casuale. Quando il sistema raggiunge una temperatura critica, gli spin si allineano, formando un modello ordinato. E quali sono gli effetti di questo sistema di spin? Intanto Dreyer ci ha cavato fuori lo spazio-tempo e la materia...i tentativi di tirar fuori la gravità newtoniana e la relatività generale sono tuttora in corso.

E8
Qualcuno ne ha mai sentito parlare? Ne dubito fortemente. Partorita nel 2007 da Garrett Lisi è un'altra teoria del tutto. E8 sta ad indicare le 8 dimensioni del modello ospitanti particelle ed interazioni. Qui troverete l'abstract. Aggiungo solo che questo Garrett Lisi ha rischiato il linciaggio...se vi piace l'odore del sangue andate sul miglior blog europeo del 2008 (ebbene sì! il contest è stato vinto da un fisico) e leggetevi questo post.

Qui finisce l'elenco ufficiale delle concorrenti al titolo Teoria del tutto, sempre secondo il New Scientist. Se secondo voi manca qualcosa oppure, se volete proporre una vostra teoria, vi lascio solo un avviso: "sappiate a cosa andate incontro".

Nessun commento:

Posta un commento