domenica 13 settembre 2009

Navi fantasma e carichi di veleni


La nave che hanno trovato al largo della costa di Cetraro, in Calabria, non doveva esistere o almeno, nessuno aveva denunciato la sua scomparsa. Eppure, dopo giorni di ricerca, è stata trovata, ad una profondità di 500 metri circa.
E che cosa poteva mai trasportare questa nave? La risposta dovrebbe essere ovvia e al tempo stesso inquietante: rifiuti tossici e sostanze radioattive.
Ricordo una discussione avvenuta qualche anno fa, dissi ad alcuni miei amici che quasi sicuramente, al largo delle coste calabresi, erano stati scaricati in passato rifiuti di ogni genere, anche radioattivi. Feci presente la percentuale stranamente alta di malati di tumore in alcune località di mare. Ovviamente mi presero in giro, per loro si trattava di leggende metropolitane. Tra l'altro, se non erro, una di queste persone attualmente lavora all'Arpacal. Cosa ne penseranno adesso di questa storia?

Vedi: Calabria, trovata nave in fondo al mare:
forse è carica di rifiuti tossici
;
Navi a perdere, rifiuti tossici nel relitto del mistero a Cetraro;
Scorie radioattive in mare: vent'anni di silenzi

Nessun commento:

Posta un commento