martedì 1 settembre 2009

"Divieto di balneazione"


Le vacanze sono ormai finite e i turisti se ne vanno, abbandonando le località di mare. Comincia il periodo migliore, intendo quello fra fine agosto e primi di settembre, almeno per una buona parte di coloro che vivono al mare tutto l'anno e come me, non amano le spiagge affollate. Ebbene, sorpresa di pochi giorni fa, all'improvviso è spuntato fuori un cartello di "divieto di balneazione" proprio sul tratto di spiaggia di fronte casa mia. Possibile? ...Fino a due settimane fa non c'era! Leggo la motivazione e vedo che riguarda la presenza di massi e materiali ferrosi sul fondale derivanti dai lavori di rifacimento del porto. E' da tanto tempo che sono iniziati questi benedetti lavori di ricostruzione del porto (3 o 4 anni, molto di più forse) e all'improvviso si scopre che c'è qualcosa che non va. Ci penso un pò su, mi viene il dubbio che non avrebbero mai potuto esporlo prima per non allarmare i villeggianti e per non far chiudere i numerosi lidi che vivono dei guadagni dell'estate. Comprensibile...passato ferragosto hanno messo il divieto...eppure la presenza di un masso non dovrebbe giustificare un divieto di balneazione.
Ieri sera, verso le dieci, un venticello dapprima tiepido e corroborante si trasforma lentamente in un miasma maleodorante veramente mefitico. Mi affaccio dal balcone. La luce lunare illuminava l'incerto scorrere di acque nere e limacciose in un canalone destinato alla raccolta di acque piovane che attraversa il centro abitato (mi passa proprio davanti casa) prima di sfociare sulla spiaggia e finire a mare. Lo stesso cattivo odore si sentiva stamani sulla spiaggia dove hanno messo il divieto, proprio nelle vicinanze dello sfogo del canale. Non è stata però la prima volta, lo stesso episodio era capitato circa un mese fa e allora pensai che i liquami avessero origine dai pozzi neri delle abitazioni non collegate alla rete fognaria. Potrebbe essere la spiegazione anche se non ne sono del tutto certa, fatto sta che ci sarebbe bisogno di una bella denuncia.

Ps. c'è soltanto da aggiungere che molti fanno il bagno ugualmente senza preoccuparsene minimamente.

Nessun commento:

Posta un commento