martedì 22 settembre 2009

Avviso ai naviganti....


Altro post atipico...no, non preoccupatevi!;) Non ho certo intenzione di continuare a lungo su questo stesso tono, si tratta soltanto di parentesi che apro e chiudo con la speranza di non dover insistere su determinate cose (vi garantisco che non mi fa assolutamente piacere).
Come iniziare? Beh...comincio da una citazione, molto spesso una bella frase scritta da altri aiuta a "rompere il ghiaccio", soprattutto se ci ritroviamo ad avere la mente un pò annebbiata da una leggera e, spero transitoria, in********a. Allora, cito:"Ispirarsi va bene. Scopiazzare idee e contenuti - rimpastandoli giusto un pò - non va bene manco per niente". Tratto dal blog bamboccioni alla riscossa.
Il mio caso è simile al loro, con l'aggravante che si è ripetuto più di una volta. E' certo che, il "caso" il più delle volte ci fa parlare delle stesse cose (e ci offre le medesime idee "manco fossimo menti gemelle"), soprattutto nel momento in cui si affrontano problemi che, bene o male stanno sulla bocca di tutti. Del resto: "tutto è già stato fatto. Tutto è già stato detto..." postata da Fiorella sul sito Pensieri Parole. Però c'è un limite. Nel momento in cui mi rendo conto che un paio di mesi fa (luglio) nasce un nuovo blog su piattaforma blogger, che fa divulgazione scientifica, che tratta argomenti tipo: genetica, tecnologia (in particolar modo il progresso nel campo dei computer quantistici)...e poi, guarda caso, a tutti piacciono gli stessi scienziati...(ci sarebbero altre cose di cattivo gusto ma salvo ulteriori motivazioni ritengo non sia necessario parlarne) arrivo a congetture un pò diverse. Come se non bastasse e - "guarda caso" - vedo che uno degli autori di questo nuovo blog è un mio conoscente (ci conosciamo più o meno da soli 10 anni) e francamente una cosa così deludente da lui non me la sarei mai aspettata. Mi sa tanto di scimmiottamento dato che non posso credere di scrivere così tanto bene da dovermi meritare la scopiazzatura o "il liberamente tratto"...e chi sono???... . Ve lo dirò io in poche parole: sono una specie di "nerd" senza particolari attitudini. Su blogger scrivo dal mese di marzo, prima ancora curavo un blog su myspace, dove parlavo di diverse cosette senza alcuna pretesa, prima ancora scrivevo poesie (una o due sono state pubblicate ma non una di più, purtroppo:(). Studio, cerco di darmi da fare, leggo e scrivo perché mi piace farlo.
Personalmente, nel momento in cui scopro un bel blog non posso fare a meno di nominarlo, di iscrivermi fra i suoi lettori (se possibile), di inserirlo nel mio blogroll o di commentare gli articoli. A maggior ragione se scopro che il blog in questione appartiene ad un amico.
Un'ultima cosa. Sul mio blog ci sono due contatori degli accessi. In questo modo vedo quali sono le parole chiave che portano fin qui e conosco più o meno i gusti dei miei lettori, i post sui quali si soffermano di più ecc. Ma i contatori hanno anche un altro scopo, permettono di tenere la situazione sotto controllo dandoti determinate informazioni che a volte, (per quanto molti ci provino nascondendo l'IP) non è affatto facile camuffare. Quindi: se c'è qualcosa di strano, prima o poi me ne rendo conto. Dovrebbe essere ovvio ma è bene specificare.
Tutto ciò vale come avviso per la persona in questione. Di argomenti da proporre ce ne sono a iosa. Volete fare i narratori del cielo, affrontare temi di politica o fare l'oroscopo? fatelo pure, non sono campi miei. Solo, non scopiazzate le idee degli altri. Tanto, con dieci anni di esperienza di comunicazione scientifica (affermazioni vostre) sarete sicuramente bravi e non avete perciò alcun bisogno di prendere spunto dagli altri. Con tutta questa esperienza mi chiedo perché non avete fatto un sito con tutti gli annessi e connessi invece di accontentarvi di un semplice blog.

4 commenti:

  1. dici il peccato ma non il peccatore ...

    RispondiElimina
  2. Peppe, denunciare un peccato ha l'utilità di invitare il peccatore a cambiare strada. Non si tratta di vendetta bensì di un avvertimento.
    Il mio modo d'agire potrebbe non essere condivisibile...ma non ho trovato un'altra soluzione. In che altro modo far sapere a qualcuno che il suo comportamento ci dà fastidio e nello stesso tempo evitare di danneggiarlo? (è una persona che hai conosciuto, sempre che non si tratti di un furto di identità, non è un estraneo)

    RispondiElimina
  3. Ok. Io però mi sarei divertito a giocare con costui. Avrei, per esempio, ri-pubblicato sul mio blog in tempo reale tutti i suoi post in una rubrica chiamata, chenesò, "separati alla nascita" oppure "gemelli diversi" o ancora "carta carbone". Non te la prendere, anzi ...

    RispondiElimina
  4. :D! Avresti avuto una bellissima idea! ...un pò più cattivella forse ma fantastica...La prossima volta che mi capitano cose del genere ti chiederò consiglio;)

    RispondiElimina