mercoledì 29 luglio 2009

Solare termodinamico: gli incentivi non saranno ridotti

Stefano Saglia, sottosegretario alle Attività Produttive, ha così risposto alle preoccupazioni espresse dal presidente dell'Enea: "non intendiamo ridurre gli incentivi al solare termodinamico".
Le polemiche hanno avuto inizio dopo la presentazione di una mozione del governo a favore di "altre" fonti di energia. Il resto del discorso è questo: "Il nostro governo – ha spiegato Saglia - è attento a tutte le fonti di energia e non ha alcun pregiudizio rispetto a questa o quell'altra fonte. Il problema del solare termodinamico – ha tuttavia aggiunto – è che viene combinato con centrali termoelettriche tradizionali e c’è quindi bisogno di fare ancora ricerca".


"Noi - ha concluso Saglia - abbiamo un progetto euromediterraneo e quindi con Francia e Germania vogliamo svilupparla all'interno dell'area del Mediterraneo, una volta realizzato l'elettrodotto sottomarino dalla Tunisia che ci consentirebbe di portare questa energia rinnovabile su entrambe le coste".
Questa è la sintesi. Attendiamo altre notizie.

Fonte: Zeroemission.Tv

Nessun commento:

Posta un commento