mercoledì 1 luglio 2009

Meno empatia verso gli stranieri


E' una nuova ricerca fresca fresca appena pubblicata sul The Journal of Neuroscience. Il tema della ricerca è essenzialmente questo: un qualsiasi osservatore è molto più empatico nei confronti di una persona che sta vivendo un momento doloroso se quella persona appartiene allo stesso gruppo sociale.

Lo studio dimostra che la percezione del dolore altrui attiva una parte del cervello associata con l'empatia e l'emozione in maggior misura se l'osservatore e l'osservato sono della stessa "razza". I risultati mostrerebbero che i pregiudizi inconsci verso gruppi estranei al proprio esistono ad un livello basilare (scaturiscono dalla nostra stessa attività cerebrale).

Esiste insomma una certa "parzialità" anche nei normali sentimenti di pietà. La cosa interessante da notare è che questa ricerca viene portata avanti dal lontano 1950 e "finalmente" dà la conferma (attraverso la "neuroimaging technology") di ciò che i ricercatori già si aspettavano. Questa peculiarità va anche ben oltre il concetto di razza. Da alcuni studi è venuto fuori che persone con le stesse origini, arbitrariamente assegnate a gruppi diversi, preferiscono e "privilegiano" con i loro buoni sentimenti persone dello stesso loro gruppo. La zona empatica del nostro cervello sarebbe la corteccia anteriore cingolata (dove ha sede anche il nostro sesto senso). Lo studio, condotto da ricercatori americani e cinesi, ha richiesto la scansione di aree del cervello di gruppi caucasici e cinesi, confermando ovviamente, sempre gli stessi risultati.

Quindi, nel momento in cui ci chiederemo come mai non ci importa molto degli africani che muoiono di fame avremo la risposta definitiva: "è il nostro cervello che funziona così".

Society for Neuroscience (2009, July 1). Less Empathy Toward Outsiders: Brain Differences Reinforce Preferences For Those In Same Social Group. ScienceDaily. Retrieved July 1, 2009, from http://www.sciencedaily.com­ /releases/2009/06/090630173815.htm

Nessun commento:

Posta un commento