lunedì 8 giugno 2009

Il partito pirata svedese ottiene un seggio al parlamento europeo

7,1% di voti: un risultato fantastico per il capolista Christian Engstrom.
La condanna al carcere di tre fondatori del sito di scambio di file "The Pirate Bay" ha forse contribuito al successo di questo schieramento, anche se sito web e partito dovrebbero avere in comune soltanto il nome.
Il partito che si batte per la libertà dei contenuti su Internet, nasce nel 2006, guidato da Rick Falkvinge. Secondo il leader del gruppo, l'improvviso aumento di popolarità del suo partito, che nello scorso gennaio aveva avuto solo lo 0,6% di voti, è dovuto alla nuova legislazione svedese che autorizza i titolari dei diritti d'autore a tracciare gli indirizzi IP dei presunti responsabili del download illegale.

Fonte: Reuters

Nessun commento:

Posta un commento