mercoledì 6 maggio 2009

Tessuti luminescenti grazie ai display elettronici

Si tratta di display elettronici che possono essere "stampati" su quasi tutte le superfici, inclusa carta e stoffa, grazie ad uno speciale inchiostro che emette luce.
Un team giapponese del "Dai Nippon Printing" di Tokio ha utilizzato una tradizionale tecnica di "screen-printing" per depositare un sottile strato di inchiostro, un gel luminescente, su una superficie.
Il gel è costituito da un composto di rutenio con nanoparticelle di silice e da un elettrolita (un sale che impedisce all'inchiostro di degradare, senza l'ulteriore utilizzo di rivestimenti protettivi). Il gel emette luce quando viene attraversato da corrente a basso voltaggio. La cosa particolare è che resiste al lavaggio in acqua.
Grazie all'impiego delle nanoparticelle il gel può essere stampato su qualsiasi superficie sotto forma di "piccolissime macchioline" o meglio pixel.
Per ora l'inchiostro, nel momento in cui viene attivato, emette solo luce rossastra, anche se i ricercatori stanno lavorando su altri composti metallici che emettono luce blu e verde in modo da ricreare l'intero spettro.
Le immagini che vengono prodotte non hanno ancora una definizione molto elevata, ci vorrebbero infatti pixel molto più piccoli, ma entro 5 anni si dovrebbe superare anche questo inconveniente prima del lancio sul mercato.

Nessun commento:

Posta un commento