lunedì 18 maggio 2009

Arrivano le batterie alimentate ad aria: dureranno dieci volte di più

Frutto del lavoro dei ricercatori dell'università di St Andrews e Newcastle, porterà ad una nuova generazione di macchine elettriche, telefonini e lettori MP3.
Le normali batterie ecologiche che producono elettricità alimentate da fonti come il sole e il vento, hanno l'inconveniente di smettere di funzionare quando scende la notte o cambia il tempo.
La caratteristica peculiare di queste batterie è l'aggiunta di un componente che sfrutta l'ossigeno tratto dall'aria, rimpiazzando un tipico costituente chimico delle batterie ricaricabili di oggi. Il risultato è che si ha la stessa resa energetica di una batteria più voluminosa e pesante. La STAIR (St Andrews Air) cell sarà anche più economica rispetto alle normali batterie ricaricabili. Il nuovo componente è fatto di carbonio poroso che è molto meno costoso dell'ossido di cobalto di litio che va a sostituire.

Schema della batteria

Fonte: Engineering and Physical Sciences Research Council (EPSRC)

Nessun commento:

Posta un commento